Nuovo libro di Sternieri (ad di Energee3) sul tema “tecnologie digitali e crescita economico-sociale”. Produttività e sviluppo in imprese e organizzazioni

Novità libraria in casa Energee3. Poco prima di Natale è uscito “Oltre il paradosso della produttività” (sottotitolo: “Le tecnologie digitali al servizio della crescita”), saggio a quattro mani scritto dagli esperti Armando Sternieri e Rita Mura.

Il volume (disponibile già oggi in formato elettronico e distribuito in formato cartaceo dal 15 gennaio 2017: acquistalo qui oppure qui – dove è possibile leggerne una parte in anteprima), secondo titolo della collana di saggistica “Ottanta Pagine” del marchio editoriale thedotcompany, comincia con un primo piano dal titolo “Sviluppo, crescita economica e produttività. Esiste una differenza?“, prosegue con un approfondimento sul tema “Che impatto ha l’ICT sulla produttività e sulla crescita economica?” e termine con un’ampia analisi del contesto italiano e nove pagine di riferimenti bibliografici.

Dalla Quarta di copertina:

Negli ultimi tempi l’attenzione verso la crescita e la produttività del Paese è tornata in maniera preponderante nei dibattiti di natura economica, politica e sociologica. Questo perché la produttività in Italia ristagna da circa un ventennio e l’interruzione di tale assopimento è conditio sine qua non per restituire un futuro al Paese. Detto ciò, è opportuno fare chiarezza sui concetti di crescita economica, sviluppo e produttività, il cui significato molto spesso è considerato, erroneamente, interscambiabile.

Dall’Introduzione al volume:

La Rivoluzione digitale è una fase della Rivoluzione industriale avviata tra il 1750 e il 1850 e ancora oggi in atto. Una fase in cui i Paesi più progrediti affrontano – senza sapere come risolverle – significative ristrutturazioni sociali, culturali, economiche, finanziarie e politiche. L’evoluzione delle tecnologie, delle scienze e delle discipline economiche e sociali permette di risolvere problemi enormi del passato, debella malattie, fa uscire milioni di persone dall’indigenza ma, contemporaneamente, pone problemi nuovi di fronte ai quali si è di fatto impreparati. Dove si fermerà la ruota del cambiamento non è adesso immaginabile, ma sicuramente alla fine di questa grande trasformazione l’uomo sarà diverso: nonostante le paure e le preoccupazioni di vivere un passaggio così spaesante, molto probabilmente sarà migliore di quello di oggi. Più ricco culturalmente, socialmente, affettivamente.

***

20161123_164719Armando Sternieri, laureato in Fisica nell’indirizzo elettronico-cibernetico, ha svolto attività di ricerca e docenza universitaria nel campo dell’intelligenza artificiale. È stato docente di Economia e Gestione delle tecnologie dell’Informazione e della comunicazione al MBA della LUISS Guido Carli di Roma e consigliere di amministrazione delle case editrici Stamp e Diabasis.

Attualmente è ad di Energee3 e di thedotcompany. Insegna Sistemi informativi e Gestione d’impresa all’Università di Parma dove è co-direttore del corso di perfezionamento in ICT Governance.

muraRita Mura è consulente aziendale in tema di sostenibilità e rendicontazione sociale per diverse aziende profit e non profit. Ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Economia e Finanza presso l’Università degli Studi di Roma “Sapienza”.

Ha svolto attività di didattica e di ricerca sui temi economico-aziendali presso l’Università degli Studi di Roma “Foro Italico” e la Birkbeck London University. È autrice e co-autrice di numerose pubblicazioni sulla governance e sulla sostenibilità aziendale.

***

SEI MESI FA LA PUBBLICAZIONE DI UN SAGGIO-DOSSIER: IL “LIBRO BIANCO” DELL’INFORMATION & COMMUNICATIONS TECHNOLOGY IN EMILIA-ROMAGNA (ricavato dal “RAPPORTO ENERGEE3 2015-2016 sull’ICT”, con una comparazione nazionale ed europea) (Leggi qui)

Share
Taggato con: , , , , , , , ,
Pubblicato in News